ibiscottidinatale_1

I Biscotti di Natale

10 agosto 2017

Creato da

Ernst Knam

Difficoltà

Facile

Numero portate

Condividi

Ingredienti

Sablé al cioccolato e fior di saleA
116 g burro francese
142 g zucchero di canna
37 g zucchero semolato
Vaniglia
116 g cioccolato 70% (tritato)
180 g farina debole
22 g cacao
2,5 g fior di sale
3,5 g bicarbonato
Per decorare
Zucchero di canna

Cornetti alla vaniglia
135 g burro
100 g zucchero semolato
65 g uova intere medie (2,5-3 uova)
75 g farina di mandorle
200 g farina debole
2 g lievito chimico
Per decorare
Zucchero vanigliato q.b.

Cookies
100 g burro morbido
75 g zucchero di canna
75 g zucchero semolato
Vaniglia q.b.
45 g uova intere
7 g acqua
150 g cioccolato fondente
50 g nocciole tritate
5 g lievito chimico
125 g farina debole

Stelle di cannella
100 g biscotti trittati
45 g nocciole in polvere
45 g farina di mandorle
150 g zucchero a velo
40 g zucchero di canna
2,5 g spezie miste natalizie
75 g albumi circa
Per la glassa
50 g albumi
250 g zucchero a velo

Shortbread al lime
250 g burro
100 g zucchero semolato
1 scorza di lime
2,5 g lievito chimico
280 g farina debole
Per decorare
Zucchero semolato

Il Natale è la festività dedicata alla famiglia e alle tradizioni: nonne e bambini si ritrovano infatti spesso con le mani in pasta per preparare dolci per amici e familiari. Il tradizionale comune denominatore di ogni Natale nel mondo, però, rimane uno solo: i biscotti. Ecco tutti i segreti per la loro preparazione svelati dal maestro Knam, a cui aggiungere sempre l’ingrediente fondamentale e più speciale: l’amore.

Procedimento

1. Iniziate dal sablé al cioccolato e fior di sale, lavorando il burro con lo zucchero di canna, lo zucchero semolato e la vaniglia. Procedete aggiungendo poi il cioccolato tritato, la farina, il cacao, il sale e il bicarbonato. Amalgamate il tutto e formate dei cilindri del diametro di 4 cm, passateli nello zucchero di canna e fateli riposare in frigo. Una volta tolti dal frigo tagliate i cilindri a fette dello spessore di 0,5 cm. Cuocete a 165° per 15/18 minuti.

2. Per i cornetti alla vaniglia impastate il burro con lo zucchero, aggiungete poco per volta le uova e completate con la farina di mandorle, la farina debole e il lievito. Amalgamate il tutto fino a ottenere un impasto omogeneo. Fate riposare l’impasto e poi stendetelo.

3. Ricavate con un coppapasta dei piccoli dischetti e, aiutandovi con con le mani, arrotolate ciascun dischetto creando un piccolo filoncino a cui darete la forma di un cornetto. Cuocete a 165° per 18/20 minuti, dopodiché passate la parte superiore di ciascun biscotto ancora caldo nello zucchero vanigliato.

4. Per i cookies, montate il burro con lo zucchero di canna, lo zucchero semolato e la vaniglia: quando sarà ben montato aggiungete lentamente le uova e l’acqua. Completate con la farina debole, il lievito, il cioccolato tritato e la granella di nocciole.

5. Mescolate il tutto con una spatola, con un movimento dal basso verso l’alto fino a ottenere un composto omogeneo. Con un sac à poche a bocchetta liscia create i biscotti su una placca ricoperta di carta da forno, realizzando delle piccole palline. Cuocete a 165° per 14 minuti.

6. Create l’impasto omogeneo per le stelle di cannella mescolando tutti gli ingredienti con una frusta. Realizzate la glassa montando gli albumi con lo zucchero a velo e tirate l’impasto a 1 cm di altezza, per poi cospargerlo con la glassa. Coppate con un coppapasta a forma di stella i biscotti e cuocete in forno a 150° per circa 14 minuti.

7. Per lo shortbread al lime, montate il burro con lo zucchero e le scorze di lime, poi aggiungete la farna e il lievito. Fate riposare l’impasto prima di stenderlo, dopodiché coppate dei piccoli dischetti e infornate a 165° per 10/12 minuti, passate la parte superiore di ciascun biscotto ancora caldo nello zucchero semolato.

ibiscottidinatale_2

Curiosità

I biscotti di Natale prendono diverse forme: alberi, cuori, fiocchi di neve… non tutti forse però sanno che in origine la loro sagoma era quella di un omino: il famoso “Omino di Marzapane” risale infatti a secoli antichi, ma diventò famoso in tutto il mondo dopo la pubblicazione di una novella in cui il poveretto si dava alla fuga perché tutti quelli che incontrava cercavano di mangiarselo.

Condividi

© 2017 Discovery Italia Srl
Tutti i diritti riservati
P.IVA 04501580965