torta_dobos_1

La Torta Dobos

10 agosto 2017

Creato da

Ernst Knam

Difficoltà

Media

Numero portate

8

Condividi

Ingredienti

Per l’impasto
300 g di burro
300 g di zucchero a velo
240 g di tuorli
1 baccello di vaniglia
200 g di albumi
60 g di zucchero
260 gr di farina

Per la farcia
350 g di burro
100 g di zucchero a velo
100 g di cioccolato fondente 70%
30 g di cacao in polvere
30 ml di rum

Per il caramello
200 g di zucchero
30 g di burro

Per completare
200 g di granella di nocciole

Basta solo un piccolo assaggio per capire perché il Re Francesco Giuseppe I d’Austria si sia innamorato follemente della torta Dobos: composta da strati di pan di Spagna farciti con crema al burro e cioccolato e da una cornice di caramello che fa da guarnizione, questo dessert rappresenta il simbolo della pasticceria astro-ungarica, e per tale motivo è onnipresente nelle pasticcerie che affollano la romantica Budapest.

Procedimento

1. Iniziate facendo l’impasto quindi montate il burro con lo zucchero. Unite la vaniglia e i tuorli sempre montando. Montate l’albume con lo zucchero e unire delicatamente i due composti con la farina. Rivestite tre placche con la carta forno e disegnare su ciascuna il perimetro di due dischi, utilizzando l’anello.

2. Distribuite il composto all’ interno dei dischi disegnati (occorre cuocere in totale sei dischi). Infornate a 200° per circa 15 minuti. Una volta cotti, sfornate i dischi e rifilarli bene con l’aiuto dell’anello

3. Per la farcitura, montate il burro con lo zucchero. Sciogliete il cioccolato fondente e unite alla crema il cacao in polvere e il rum. Per il caramello , caramellate lo zucchero e poi aggiungete il burro. Spatolate il caramello ottenuto su un disco di dobos e tagliate subito a fette finché è ancora caldo.

4. Per assemblare la torta alternate i cinque dischi di dobos rimanenti con la crema. Lisciate bene il bordo della torta e completatelo con la granella di nocciole. Ultimate la torta con il disco caramellato.

torta_dobos_2

Curiosità

La Torta Dobos fu inventata dal pasticcere ungherese József C. Dobos, ed era inizialmente composta da cinque strati. Col passare del tempo, ogni casalinga che riproduceva la torta ne aggiungeva uno in una sorta di competizione per definire chi fosse riuscita a cucinarla più alta e imponente, e il dessert è arrivato a raggiungere ben dodici strati, per poi assestarsi nella forma e nella struttura conosciute oggi.

Condividi

© 2017 Discovery Italia Srl
Tutti i diritti riservati
P.IVA 04501580965