Benedetta Parodi


BOI5_Benedetta

Ha dimostrato che i sogni a volte si realizzano, e che le passioni – quelle vere – possono diventare un lavoro.

Il segreto di Benedetta Parodi? Salire sul treno giusto al momento giusto, abbandonando la carriera di anchorwoman di Studio Aperto per dedicarsi a tempo pieno al suo grande amore, la cucina: è così che inizia a condurre programmi televisivi di successo (Cotto e Mangiato, I menu di Benedetta) e a pubblicare libri con le sue ricette.

Del resto, che la cucina fosse il suo habitat naturale c’era da aspettarselo, visto che anche l’amore con Fabio Caressa, noto giornalista sportivo e padre dei loro tre bambini, è nato proprio lì: galeotte furono infatti le pennette alla vodka che lui cucinò per lei, facendo scattare l’allarme antincendio.

L’amore è come una maionese: l’alchimia che si crea tra l’olio e l’uovo quando si mescolano è la stessa che si crea tra due persone quando scatta qualcosa!

Nel 2013 esordisce su Real Time con Bake Off Italia, e si conferma l’ancora di salvezza degli imbranati ai fornelli con Molto Bene e La Cuoca Bendata, proponendo ricette semplici, gustose e alla portata di chiunque.

Autoironica, onnivora, follemente innamorata della propria famiglia e un po’ pasticciona: per Benedetta cucinare è molto più della somma degli ingredienti, è un momento di condivisione, una scusa per stare in compagnia e riunire tutti intorno allo stesso tavolo.

La frase da non dirle mai: «Un pizzico di sale è più che sufficiente!»



Ernst Knam


knam

È ufficiale, il paradiso dei golosi esiste e si trova a Milano, a due passi dal Duomo: basta chiudere gli occhi e farsi guidare dal profumo di dolci appena sfornati per arrivare in via Anfossi, dove, dal 1992, sorge il regno di Ernst Knam.

Tedesco di nascita e milanese d’adozione, dopo diversi anni passati nelle cucine più prestigiose del mondo lo chef sceglie il capoluogo meneghino per dare vita alla propria “arte”.

La sua pasticceria, infatti, è tutto tranne che semplice o scontata: abbinamenti fuori dal comune, contrasti inediti, scelta di materie prime originali… e non è un caso che il Maestro sia stato nominato Ambasciatore del gusto di Expo 2015, evento per il quale ha ideato un cioccolatino a forma di casetta con ganache allo zafferano, pera e chicco di riso soffiato.

Per lui il cioccolato è un’ossessione, un ingrediente che è in grado di plasmare e trasformare a suo piacere, creando vere e proprie opere d’arte che è quasi un dispiacere mordere.

Se in Paradiso non c’è il cioccolato, io non ci voglio andare!

Chi lo immagina come un uomo severo e inflessibile evidentemente non ha mai assaggiato uno dei dolci che ha dedicato alla propria famiglia, come la torta Alessandra: per gustarne il sapore unico bisogna superare due morbide creme e uno strato di frolla croccante, arrivando così al cuore dell’amata moglie Alessand… ehm, delle amarene.

Nel 2012 Knam esordisce su Real Time con Il Re del Cioccolato, il programma che segue le avventure della sua pasticceria, diventando a tutti gli effetti uno dei volti di punta del canale.

È stato anche protagonista di Che Diavolo di Pasticceria, e conduce Bake Off Italia sin dalla prima edizione.

La domanda da non fargli mai: «Come ha giocato il Bayern Monaco?» (soprattutto quando ha perso).



Clelia d’Onofrio


clelia

Tutti la conoscono come la Signora de Il Cucchiaio d’Argento. In moltissimi ne apprezzano il rigore e la dolcezza come giudice di Bake Off Italia. A lei piace innanzitutto ricordare la magnifica esperienza di giornalista vissuta per anni a Quattroruote, il più famoso mensile italiano ed europeo dedicato al mondo dell’auto.

Marchigiana di origine e cresciuta in una famiglia di gourmet, era scritto che avrebbe intrapreso anche la strada della cucina, sebbene questa sia stata solo una delle tappe di una carriera eclettica e del tutto fuori dal comune.

Clelia inizia a lavorare a Milano all’Editoriale Domus nella redazione di Quattrosoldi e poi in quella di Quattroruote, dove diventa nel tempo caporedattrice ed editorialista. Un sodalizio pluridecennale, un’esperienza che le ha permesso di assecondare la sua grande passione per il giornalismo, di osservare il mondo nella sua evoluzione global, di scoprire il sapore di cibi sconosciuti.

Naturale quindi, sempre nell’ambito della stessa casa editrice, il suo passaggio nel settore   gastronomico come collaboratrice di Tuttoturismo e Meridiani e come direttore della sua amatissima rivista Meridiani – Viaggi del gusto. Quanto a Il Cucchiaio d’Argento, il best seller tradotto in 12 lingue venduto in tutto il mondo, suoi sono i progetti editoriali e i testi delle edizioni 1997 e 2011.

Rispetto i gusti e le scelte di tutti. Ma perché criminalizzare alcuni ingredienti? Per esempio, il burro e lo zucchero…. Tutto sta nella misura in cui si consumano.

Oggi, da libera professionista, Clelia collabora con una serie di short stories gastronomiche al sito milanese Mangiarebene.com e, per le edizioni PIME, è autrice de Il Cucchiaio dei Popoli.

Su Real Time ricopre sin dal 2013 l’impegnativo ruolo di giudice in Bake Off Italia, dove si distingue per la competenza e la dolce fermezza con cui invita gli aspiranti pasticceri a dare sempre il massimo.

La domanda da non farle mai: «Ma non ti sei ancora stancata di lavorare così tanto



Damiano Carrara


damiano

Altro che pizza e mandolino, il Bel Paese ha una nuova icona da sfoggiare in giro per il mondo: Damiano Carrara!

Classe 1985 e toscano DOC, inizia a lavorare come metalmeccanico (ebbene sì), ma si rende presto conto che la vita, per lui, ha in serbo sorprese ben più dolci: senza pensarci due volte abbandona cacciaviti e chiavi inglesi, prepara la valigia e si trasferisce prima a Dublino e poi in California, dove si fa le ossa lavorando in un ristorante.

Nel 2011 il grande salto: apre Carrara Pastries a Moorpark, nella contea di Ventura, insieme al fratello Massimiliano, facendo letteralmente impazzire gli americani con le loro leccornie italian-style: pasticcini, torte, caffè, gelati, panini e squisitezze di ogni tipo decretano un successo al di là di ogni aspettativa, tanto che dopo pochi mesi viene inaugurata una seconda sede della pasticceria ad Agoura Hills, sempre in California.

Nel 2015 Damiano inizia il percorso che lo porterà a diventare una vera e propria star, arrivando in finale nel talent Spring Baking Championship. Da lì in poi si aprono le porte della televisione americana, e nel 2016 passa al lato oscuro della forza diventando giudice in Halloween Baking Championship, Christmas Cookie Challenge, Guys Grocery Games, Bakers vs Fakers e Dessert Games.

Penso che nella vita si fallisca solo quando si smette di provarci.

La bravura e il successo (e, perché no, pure gli splendidi occhi azzurri) lo riportano nel Bel Paese come giudice di Bake Off Italia, condotto da Benedetta Parodi, accanto a Clelia D’Onofrio ed Ernst Knam.

Descritto da tutti come un lavoratore instancabile, i suoi impegni vanno ben oltre la cucina e il set televisivo: tra una cheesecake e l’altra ha trovato infatti il tempo di fondare la propria scuola di pasticceria, pubblicare due libri e aprire un business con i genitori. Quando si dice, unstoppable.

La domanda da non fargli mai: «Pensi che la bellezza ti abbia aiutato ad avere successo?»

Condividi

© 2017 Discovery Italia Srl
Tutti i diritti riservati
P.IVA 04501580965